investire in arte

Luca Alinari

Autodidatta, esordisce nel 1968 con la sua prima esposizione personale presso la Galleria Inquadrature di Firenze. Durante gli anni Settanta avvia una serrata ricerca sul libero accostamento di oggetti e figure all’interno di atmosfere fantastiche e sospese, sulla suggestione delle ricerche Neodada e della Pop Art. In questi anni sperimenta diverse tecniche pittoriche, nelle quali coniuga colori fluorescenti, decalcomania, collage, trasposizioni fotografiche. Tra il 1972 e il 1973 espone nelle principali gallerie private di Firenze, presentato dal poeta e amico Alfonso Gatto. Nel corso degli anni Ottanta ottiene i primi riconoscimenti ufficiali con la partecipazione alla Biennale diVenezia nel 1982 e alla XI Quadriennale romana nel 1985. Nel 1990 ha l'onore di dipingere il "Cencio" per il Palio di Siena, il drappo che viene assegnato al vincitore. Si afferma sulla sc...

Franco Angeli

Roma, 1935-1988.    Un artista silenzioso e spericolato, genio e sregolatezza dei ‘favolosi’ anni Sessanta: questo è Franco Angeli, la cui pittura ha ironicamente depredato il repertorio degli emblemi ideologici della seconda metà del Novecento, con uno sguardo privilegiato sulla realtà romana.  Il nome di battesimo è Giuseppe, in arte Franco; cresce in una famiglia di umili origini e solida tradizione socialista e antifascista; terzo di tre fratelli, non porta a termine gli studi elementari a causa della guerra. A causa della morte del padre, Angeli è costretto a provvedere alla madre malata, inventando i lavori più disparati: porta carretti al mercato, diviene ragazzo-spazzola presso un barbiere, lavora in una lavanderia, infine in un'autotappezzeria. Di lì, secondo Gino De Dominicis, nasce l&#...

Bernard Aubertin

Nato il 29 luglio 1934 a Fontenay-aux-Roses, Francia. Nel 1957, dopo l'incontro con Yves Klein, Aubertin inizia la sua storia di pittore monocromo realizzando i suoi primi "rouge total". Con le sue opere Aubertin offre la propria visione nichilista dell'arte che non deve essere descrittiva ma contemplativa. Attraverso la monocromia Aubertin pratica ciò che egli definisce il silenzio pittorico. Nel 1961 entra a far parte del gruppo "Zero" di Dusseldorf....

Fernandez Arman

Nato a Nizza nel 1928, Arman è tra i primi firmatari (insieme a Klein, Hains, Raysse, Tinguely, Villeglé, Dufrêne) ed esponente di rilievo del Nouveau Réalisme, il movimento nato attorno al critico Pierre Restany che nell'aprile del 1960 ne stilò il manifesto. "Il Nouveau Réalisme è una rivoluzione dello sguardo, una nuova dimensione della sensibilità". Il movimento deriva, pur prendendone le distanze, dalle avanguardie dadaiste di inizio secolo, delle quali riprende l'atteggiamento dissacrante nei confronti dell'arte tradizionale. Con la sua esclusiva azione, l'artista compie un processo di dissemblage quando l'oggetto/opera d'arte non viene semplicemente esposto, ma sottoposto ad un'azione distruttiva metafora della violenza che la società esercita sui valori morali. ...

Enrico Baj

Nato a Milano il 31 ottobre 1924, Enrico Baj è fra i più importanti artisti italiani contemporanei. Protagonista delle avanguardie degli anni Cinquanta e Sessanta, accanto a Fontana, Jorn, Manzoni, Klein, Baj ha stretto rapporti con Max Ernst, Marcel Duchamp, E. L. T. Mesens, e altri artisti del gruppo CoBra, con il Nouveau Réalisme, il Surrealismo e la Patafisica. Nel 1951 Baj fonda a Milano, con Dangelo e Dova, il "Movimento Nucleare"; nel 1954, in opposizione alla sistematica ripetitività del formalismo stilistico, dà vita con Asgern Jorn al "Mouvement International pour une Bauhaus Imaginiste” contro la forzata razionalizzazione e geometrizzazione dell'arte. I collages policromatici e polimaterici pervasi da una vena giocosa ed ironica, costituiscono l’icona della vena satirica dell'artista milanese: lo smembram...

Vincenzo Balsamo

Nato nel 1935 a Brindisi (IT), ha vissuto a Roma, Parigi, Verona, ora vive a Corchiano (VT). Ha studiato alla Scuola d'Arte San Giocomo di Roma. Innumerevoli le sue mostre e Fiere d’Arte sparse per il mondo, ricordiamo: Palazzo delle Esposizioni, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, X Quadriennale Nazionale - Roma, Biennale Europea - Dubrovnik; Découvertes Nef Victor, Carrousel du Louvre - Parigi; Nagahama Museum; Museo d'Arte Moderna – Arezzo; Museo Colonna, Museo Genti d'Abruzzo – Pescara; Archivio di Stato - Torino; Matalon Museo - Milano, 4° Beijing International Biennial - Cina, Galleria d'Arte Moderna - Cento; Yixing Art Museum – Shanghai; National Museum of Fine Arts - Taiwan; Chiostro del Bramante – Roma; Lucca Center of Contemporary Art – Lucca; Commissione Europea - Bruxelles. Balsamo inizia il suo percorso c...

Roberto Barni

nasce a Pistoia nel 1939, toscano a tutti gli effetti, l'artista vive e lavora a Firenze.  Inizia a dipingere intorno agli anni '50. Verso la fine del decennio escono i primi quadri astratti realizzati con materiali diversi: ferro, legno, fotografia, carta di giornale. Le sue prime esposizioni risalgono al 1960 mentre nel 1963 vince una borsa di studio promossa dal Comune di Firenze.  Nel maggio 1962 espone il suo necrologio. La sua arte attinge al repertorio delle immagini industriali ed artificiali, topografia, grandi paesaggi a forti contrasti dipinti a smalto, oggetti di ferro verniciati. Nel 1965 partecipa alla mostra dell'avanguardia d'Europa "Revort I. Documenti di arte oggettiva in Europa", presso la Galleria d’Arte Moderna di Palermo. Dal 1960 al 1970 continua ad esporre le sue opere presso mostre personali e varie gallerie in I...

Jean Michel Basquiat

Jean-Michel Basquiat nacque a Brooklyn, un borough di New York, il 22 dicembre del 1960 da padre haitiano, il contabile Gérard Basquiat (n. 1930), e da madre statunitense di origini portoricane, Matilde Andradas (1934-2008); aveva due sorelle minori: Lisane (1964) e Jeanine (1967). Basquiat inizia a manifestare interesse per il disegno fin da quattro anni, ispirato dai cartoni animati televisivi. Un amore per l'arte trasmessogli dalla madre, la quale lo accompagna spesso al Brooklyn Museum, al Metropolitan Museum ed al Museum of Modern Art di New York. Nel 1968 viene investito da un'autovettura e gravi lesioni interne obbligano i medici all'asportazione della milza. Durante il mese di degenza al King's County, la madre gli regala il testo di anatomia Gray's Anatomy di Henry Gray, che lo influenzerà molto: nelle sue opere riporterà poi molti ...

Cesare Berlingeri

nasce nel 1948 a Cittanova (RC). Vive e lavora a Taurianova (RC).  Inizia a dipingere giovanissimo, nel '68 intraprende una serie di viaggi in Europa dove conosce altri artisti e si confronta con il mondo della cultura contemporanea.  A Roma, negli anni '70, lavora per il teatro e per la televisione come scenografo e costumista.  L'attività teatrale gli consente di sperimentare, tramite la realizzazione delle scenografie, grandi quadri dinamici e creare i costumi come indicazione di colore in movimento. Successivamente, ancora a teatro, definisce l'idea delle tele piegate: mentre lavora ad una scenografia dipinge una notte stellata su un grande fondale; a spettacolo finito, smontandolo, si rende conto come, di piega in piega, questa grande tela diventi un fagotto di circa ottanta centimetri.  I dipinti piegati vengono presentati al pubbl...

Joseph Beuys

nasce a Krefeld nel 1921. Nel 1931 frequenta la Hindenburg-Oberschule di Kleve. L'interesse si indirizza più verso materie scientifiche che umanistiche. Entra a far parte della Hitler-Jugend, con la quale partecipa a una grande marcia a Norimberga e a un rogo di libri vietati nel cortile della scuola. La nascita dell'interesse di Beuys nei confronti della scultura risale alla fine degli anni '30, quando vede alcune riproduzioni di sculture di Wilhelm Lehmbruck. Nel 1940 è arruolato nell'aviazione, dapprima come operatore radio, quindi come pilota di caccia. Nel 1943 in Crimea l'aereo viene abbattuto e Beuys subisce gravi ferite. Di nuovo in azione nel 1944, viene fatto prigioniero dagli Inglesi e liberato nel '45. Nel 1947 Joseph Beuys si iscrive alla Staatliche Kunstakademie di Düsseldorf, dove segue i corsi di Josef Enseling prima (...