investire in arte

Alighiero Boetti

(Torino, 16 dicembre 1940 – Roma, 24 aprile1994) è stato un artista italiano. Insieme con Giovanni Anselmo, Pier Paolo Calzolari, Luciano Fabro, Jannis Kounellis, Mario Merz, Marisa Merz, Giulio Paolini,Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Emilio Prini e Gilberto Zorio, ha fatto parte del gruppo Arte Povera. Allo stesso tempo è stato anche uno dei più precoci a distaccarsene. Le sue opere più celebri sono arazzi di diverso formato in cui sono inserite, suddivise in griglie, frasi e motti inventati dall'artista (per es. Il progressivo svanire della consuetudine, Dall'oggi al domani,Creare e ricreare, Non parto non resto, ecc). Boetti propone a sé stesso dei sistemi nei quali agire, spesso coinvolgendo altre perso...

Renata Boero

nasce a Genova nel 1936 Ha partecipato alle principali biennali d'arte contemporanea, dalla Biennale di San Paolo in Brasile alla Biennale Internazionale d'Arte di Venezia, dove espone per la prima volta nel 1982, nel Padiglione Italiano curato da Luciano Caramel; a questa, seguiranno l'invito alle Biennali Veneziane del 1993 ("Transiti"), del 1995 ("Identità e differenze"), del 2009 ("Fare mondi"), mentre nel 2008 e nel 2010 la sua opera è presente nelle mostre collaterali della Biennale Internazionale d'Architettura, sempre a Venezia.  Negli anni 2010 e 2011 un lungo ciclo di mostre in Argentina impegna l'artista negli spazi della Hall Central del Pabellón Argentina - Ciudad Universitaria UNC Córdoba, del Museo Provincial de Bellas Artes "Arias Rengel"- Salta, Museo Provincial de Bella...

James Brown

nasce nel 1951 a Los Angeles (CA), USA. 1970 - 1972 " immaculate Heart College Center" (BFA) - Los Angeles CA. 1973 - 1975 ENSBA Ecole Nationale Supérieure des Beaux-Arts - Paris, France 1975 Immaculate Heart College Center ( MA ) - Los Angeles CA, USA Vive e lavora dal 1973 al 1978 a Parigi, Francia; 1979 - 1995 a New York, USA e dal 1996 si è trasferito a Oaxaca, Mexico dove tutto ora risiede....

Massimo Campigli

Pittore italiano (Firenze 1895 - Saint-Tropez 1971); autodidatta, cominciò a dipingere a Parigi nel 1919. Si foggiò una maniera sottilmente evocativa e preziosa di ricercata ingenuità, fondendo variamente motivi archeologici (cretesi, etruschi, ecc.) presentati come archetipi di una fresca visione radicata nei ricordi dell'infanzia. Ha eseguito anche vaste decorazioni murali (Ginevra, Società delle Nazioni; Padova, università) e mosaici pavimentali (Roma, cinema Metropolitan) e notevole è la sua opera grafica. Pubblicò una sua autobiografia: Scrupoli (1955). ...

Eugenio Carmi 

Eugenio Carmi (Genova, 17 febbraio 1920) fin dagli cinquanta è tra i maggiori esponenti dell’astrattismo italiano. Nei primi due decenni con la pittura informale e dalla fine degli anni sessanta nel rigore delle forme geometriche, che svilupperà progressivamente nel corso dei decenni successivi. La maggior parte delle sue opere è su tela, ma importanti nel suo percorso artistico sono le carte, i lavori in ferro, le latte, i multipli e le sculture. Ha realizzato due opere cinetiche con una delle quali, la SPCE, è stato invitato alla XXXIII Biennale di Venezia del 1966.
Dal 1958 al 1965, è responsabile dell’immagine dell'industria siderurgica Italsider e nel 1963 fonda la Galleria del Deposito. 
Membro dell’Alliance Graphique International, è considerato ancora oggi come uno degli i...

Mario Ceroli

Castelfrentano (Chieti), 1938 Si forma a Roma presso l'Istituto d'Arte sotto la guida di Leoncillo. Nel 1958, vince il premio per la “giovane scultura” alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma. La sua comparsa sulla scena artistica romana contribuì a riformulare il linguaggio caratteristico degli anni '60 e ha aperto la strada alle poetiche dell'arte povera e alle successive installazioni. La genialità di Ceroli è stata di lavorare  per oltre 40 anni su materiali naturali, primo fra tutti il legno (ma anche terra, vetro, ghiaccio, stracci) per esaltare il senso intrinseco delle cose reali, celebrando il valore simbolico dell’opera. Ha innalzato la scultura, investendola in una nuova dimensione, utilizzando materiale naturale e povero, e realizzando un universo armonioso nella contiguità di materiali,...

Marc Chagall

nasce a Liosno, presso Vitebsk nel 1887.Dal 1906 al 1909 studia prima a Vitebsk, quindi all'accademia di Pietroburgo, dove è allievo anche di Léon Bakst.Nel 1910 si trasferisce a Parigi. Qui conosce le nuove correnti del momento, particolarmente il Fauvismo e il Cubismo. Si inserisce negli ambienti artistici d'avanguardia. Frequenta tra gli altri Guillaume Apollinaire e Robert Delaunay. Nel 1912 espone sia al Salon des Indépendants, che al Salon d'Automne. Delaunay lo fa conoscere al mercante berlinese Herwarth Walden, che nel 1914 gli allestisce una personale presso la sua galleria Der Sturm.Il sopraggiungere della guerra nel 1914 fa rientrare Marc Chagall a Vitebsk. Qui fonda l'Istituto d'Arte, di cui è direttore fino al 1920, quando gli subentra Malevich. Si trasferisce a Mosca. Inizia a realizzare le decorazioni per il teatro ebrai...

Christo

Nasce a Gabrovo, in Bulgaria, il 13 giugno 1935, dall'unione di Vladimir Yavachev, imprenditore, e Tsveta Dimitrova, segretaria dell'Accademia di Belle Arti di Sofia dove lui studierà dal 1953. Nel 1956 termina gli studi e si trasferisce a Praga da dove, l'anno seguente, riesce a scappare dal regime del blocco comunista raggiungendo l'Austria.  Da qui si muoverà prima a Vienna, poi a Ginevra, per poi raggiungere, nel 1958,Parigi. Ivi, considerato apolide, era ai margini della società guadagnandosi da vivere compiendo ritratti, che firmava con il nome della propria famiglia "Javacheff". Le sue prime opere, firmate "Christo", sono dei dipinti astratti e degli impacchettamenti di oggetti (bottiglie, bidoni, cartoni, tavoli ecc.) o di modelli viv...

Giuseppe/Beppe Chiari

Giuseppe Chiari nasce a Firenze nel 1926. Dopo gli studi di ingegneria, nel 1947 inizia la sua attività musicale e nel 1950 inizia a camporre. Nel '61 con Pietro Grossi fonda l'associazione Vita Musicale Contemporanea. Con Sylvano Bussotti coordina la mostra itinerante Musica e Segno. Dal 1962 entra a far parte del gruppo internazionale e interdisciplinare Fluxus, nato negli USA per promozione di George Maciunas e impostato su comportamenti alternativi e continui sconfinamenti della specialità dei linguaggi. Nel '63 viene eseguito a New York il suo lavoro "Teatrino" all'interno di una serie di concerti organizzati da Charlotte Moorman e Nam June Paik. Partecipa in seguito al Gruppo 70, poesia concreta, per la parte musicale. Pubblica il libro "Musica senza contrappunto" nel '69 e "Senza Titolo" nel '71. Nel 1970 ...

Fernando De Filippi

Nato a Lecce nel 1940, Fernando De Filippi frequenta corsi di pittura del locale Istituto d'arte diplomandosi maestro d'arte nel 1959. Soggiorna a Parigi prima di trasferirsi a Milano ai corsi di pittura e scenografia dell'Accademia di Brera che conclude nel 1964. Dal 1966 insegna al corso di ornato presso il Liceo Artistico di Brera diventandone in seguito direttore. Dal 1973 assume l'incarico di tecniche grafiche speciali presso l'Accademia di Brera; insegna Scenografia all'Accademia di Bari per rientrare a Brera nel 1982 diventando direttore dell'Accademia nel 1991, incarico che svolge tuttora. Espone nel 1959 a Lecce e a Milano dal 1961 (Galleria Eidac). Tra le personali: Galleria del Cavallino, Venezia 1965; Galleria Arte Borgogna, Milano 1971, 1973, 1975, 1978, 1986, 1991; Palais des Beaux Arts, Bruxelles 1973; Sala Napoleonica dell'Accademia...