investire in arte

Carlo Nangeroni

Carlo Nangeroni è nato a New York nel 1922. Vive e lavora a Milano. La sua ricerca artistica si svolge in ambito astratto. `Ogni tela di Nangeroni ci dice che un segno può propagarsi e generare un pensiero, il quale oltre ad ampliare le nostre possibilità percettive, costruisce una logica della visione che non riguarda solo il modo di fare un 'quadro', come luogo che mette in crisi le nostre abituali concezioni di spazio e di tempo, ma il modo di fornire agli altri un alfabeto con cui scavare nello spessore del reale la libertà del fare e del pensare....

Ugo Nespolo

Pittore e scultore italiano (n. Mosso Santa Maria, Vercelli, 1941). Vicino alle esperienze di E. Bay, ha creato serie di opere che, muovendosi dall'ambito della pop art e dalle soluzioni neodadaiste, si incentrano sul rapporto ludico tra arte e immagine. La sua produzione oggettuale (puzzle, giocattoli, ecc.), variata nelle tecniche e nei materiali, è spesso accompagnata, così come le sue opere pittoriche, con poesie e filastrocche ironiche e provocatorie. È anche autore di film sperimentali. Nel 2002 viene nominato consulente e coordinatore delle comunicazioni artistiche della metropolitana di Torino, alla cui inaugurazione (2006) partecipa con istallazioni video e vetrofanie. Nel 2007 ha dipinto il drappellone del Palio di Siena. Tra le esposizioni più recenti si ricordano: una mostra itinerante in America Latina (1997); un...

Hermann Nitsch

Hermann Nitsch (Vienna 1938) è uno dei maggiori protagonisti dell’arte internazionale dalla seconda metà del Novecento. Esponente massimo del Wiener Aktionismus, il movimento che intorno agli anni Sessanta rappresenta (con Günter Brus, Otto Mühl e Rudolf Schwarzkogler) la massima tensione espressiva della Body Art europea. Già dal 1957-60 peraltro Nitsch elabora la sua idea di Orgien Mysterien Theater (Teatro delle Orge e dei Misteri): esperienza di arte totale o Gesamtkunstwerk legata al concetto psicanalitico di Abreaktion, ovvero la scarica emozionale che consente ad un soggetto di rimuovere gli effetti di accadimenti drammatici. L’esecuzione di atti orgiastici e onanistici insieme con la messinscena di riti sacrificali (con memorie di misteri pagani e di Passione cristiana) deve consentire la liberazione catartica da tabù religiosi, m...

Antonio Nunziante

Nunziante nasce a Napoli nel 1956, prodigio dell' arte sperimenta la pittura ad olio a soli otto anni. Alle scuole dell' obbligo seguono la maturità artistica e l' accademia di Belle Arti. Nel '75 inizia la sua carriera di pittore professionista. Si trasferisce stabilmente nella provincia di Torino, si specializza in restauro a Firenze, frequenta i musei italiani ed europei e si innamora dei capolavori di Rembrandt e Vermeer. Inizialmente la sua pittura si divide tra momenti puramente figurativi espressi in nature morte, paesaggi e nudi di donna ad altri più surreali, ispirati ai mondi fantasy di Boris e le visioni di Dalì. In alcune opere appare la componente romantico - metafisica come in Bocklin e in de Chirico. Nell' '83 l'America incontra l' opera di Nunziante agli Artexpo di New York e Los Angeles. Frequenta lo studio di ...

Enrico Paulucci

Enrico Paulucci -  (Genova 1901 - Torino 1999). Esordì a Torino, dove diresse l'Accademia Albertina; dopo l'esperienza futurista (1925-26), fece parte del Gruppo dei sei, in netta reazione al "Novecento nazionalista". Pur rimanendo essenzialmente figurativo, venne influenzato anche dai fauves. Si dedicò, inoltre, alla scenografia e all'incisione....

A. R. Penck

A. R. Penck (Dresda, 5 ottobre 1939). Biografia A. R. Penck è lo pseudonimo di Ralf Winkler. Nasce nell'allora Germania nazista, a Dresda, nel 1939. Perché considerato elemento non in linea col regime socialista (dal 1949}, contestatore, sovversivo e artista non classificabile come tradizionalista, alla fine degli anni cinquanta del secolo scorso non viene ammesso prima all'Accademia di Dresda poi a quella di Berlino Est. Studia filosofia, storia delle religioni, scienze, musica. Nel 1963 si trasferisce a Berlino Est e nel 1970 partecipa alla fondazione del gruppo Lucke. Dopo un primo periodo di neo-espressionismo infuriato, che si concretizza nel tracciare le figure in modo tipicamente infantile, sfruttando un cromatismo esasperato, i segni di Penck, negli anni 70, divengono ancora più primordiali, così da sancire una sorta di primitivismo della r...

Achille Perilli

Achille Perilli- Pittore, nato a Roma il 28 gennaio 1927; artista di grande rilievo nella situazione culturale italiana sia per i risultati della sua ricerca pittorica, sia per l'attività incessante d'informazione storico-culturale svolta attraverso mostre, pubblicazioni, articoli dal secondo dopoguerra a oggi. Nel 1947 ha dato vita al gruppo Forma I con C. Accardi, U. Attardi, P. Consagra, M. Guerrini, C. Maugeri, P. Dorazio, A. Sanfilippo e G. Turcato. Il gruppo, in opposizione alle tematiche del "Novecento italiano", poneva i presupposti teorici per una ripresa dell'arte astratta in continuità con la tradizione delle avanguardie europee. Dopo una fase di espressione legata alla tradizione della pittura del segno, dal 1970 circa P. approfondisce una ricerca sullo spazio immaginario, una contrapposizione fantastica allo spazio prospettic...

Pablo Picasso

(1881-1973) nacque a Malaga, in Spagna, da un padre, insegnante nella locale scuola d’arte, che lo avviò precocemente all’apprendistato artistico. A soli quattordici anni venne ammesso all’Accademia di Belle Arti di Barcellona. Due anni dopo si trasferì all’Accademia di Madrid. Dopo un ritorno a Barcellona, effettuò il suo primo viaggio a Parigi nel 1900. Vi ritornò più volte, fino a stabilirvisi definitivamente.Dal 1901 lo stile di Picasso iniziò a mostrare dei tratti originali. Ebbe inizio il cosiddetto «periodo blu» che si protrasse fino al 1904. Il nome a questo periodo deriva dal fatto che Picasso usava dipingere in maniera monocromatica, utilizzando prevalentemente il blu in tutte le tonalità e sfumature possibili. I soggetti erano soprattutto poveri ed emarginati. Picasso li ritraeva preferibilmen...

Michelangelo Pistoletto

nasce a Biella nel 1933. La sua formazione artistica avviene all'interno dello studio del padre, pittore e restauratore, dove inizia a lavorare a 14 anni. In seguito frequenta la scuola grafica pubblicitaria diretta da Armando Testa. Nel 1955 inizia a esporre i risultati di quella ricerca sull’autoritratto che caratterizza la sua prima produzione pittorica nel corso della seconda metà degli anni Cinquanta. Nel 1958 riceve a Milano il Premio San Fedele. Nel 1960 tiene la sua prima mostra personale alla Galleria Galatea di Torino. Nello stesso anno realizza alcuni autoritratti a dimensione reale su fondi monocromi in oro, argento e rame. Nel 1961 crea la serie di opere intitolate Il presente, dipingendo la propria figura su un fondo nero reso riflettente da uno strato di vernice trasparente.  Nel 1962 mette a punto la tecnica - riporto fotografico su carta vel...

Concetto Pozzati

Concetto Pozzati è nato a Vò di Padova il nel dicembre del 1935 e vive a Bologna dal 1955. Protagonista nei secondi anni ’50 della “Nouvelle Figuration”, diviene poi uno dei maggiori rappresentati della “Pop Art” italiana ed europea. Dagli anni sessanta il suo linguaggio, fatto di continue commistioni, contaminazioni ed incroci culturali, diviene sempre più individuale e riconoscibile. Pozzati è sempre critico e pungente e il suo lavoro richiede una lettura lenta che, volutamente, allerta intrighi e interrogazioni: è lui stesso a dichiarare amaramente che “ … tutti siamo stati deposti dal massacro delle tendenze, dall’idea dell’arte come arte, dall’”arte” della critica, dall’omologazione rampante, forse dalla storia….; il pittore è il…”compianto&rdq...